Buon Giorno

ore 10:48

www.robertogole.it




Av.prat.aziendale (cl 2)

Materiale didattico

Principale

I funghi

Immagine di un fungoI funghi sono organismi eucarioti, eterotrofi, unicellulari o pluricellulari.

Presentano un corpo (micelio) senza tessuti differenziati, con struttura filamentosa, costituito da cellule allungate disposte una di seguito all'altra. Ogni filamento prende il nome di ifa.

Le ife sono rivestite da una parete cellulare, contenete chitina, che può interporsi tra una cellula e l'altra formando dei setti divisori.

Micelio funginoLe ife sono definite settate quando la parete cellulare si interpone tra le cellule separandole completamente; invece si definiscono non settate quando fra le cellule non vi è l’interposizione della parete cellulare.

Nutrizione

Come già detto in precedenza, i funghi sono degli organismi eterotrofi. Essi attuano le reazioni digestive all'esterno del corpo secernendo enzimi digestivi nel substrato di cui si nutrono. Anche per questo motivo tutte le specie fungine hanno bisogno di vivere in un ambiente umido dal quale assorbire l'acqua con le sostanze nutritive in essa disciolte.

In base al modo di nutrirsi i funghi possono essere suddivisi in saprofiti e simbionti:

I funghi saprofiti (decompositori) si nutrono di organismi non più viventi contribuendo alla loro decomposizione;

I funghi simbionti vivono in interdipendenza con altri organismi. essi possono essere suddivisi in tre categorie: parassiti, commensali e mutualisti.

Riproduzione

I fungi sono in grado di riprodursi sia per via sessuata (tramite le spore) che per via asessuata (tramite i conidi).

Normalmente utilizzano la prima solamente quando le condizioni ambientali diventano difficili (ad esempio in autunno), mentre durante gli altri periodi viene preferita la riproduzione asessuata.

Ciclo riproduttivo

Rappresentazione grafica del ciclo riproduttivo dei funghiDalla germinazione delle spore si sviluppano individui costituiti da micelio primario. Essi sono caratterizzati di "sesso" "+" o "-". Quando le ife di un individuo "+" incontrano quelle di un individuo "-" si fondono insieme e formano un nuovo micelio che viene detto seconda-rio perché deriva dalla fusione di ife. Il micelio secondario si sviluppa molto e può produrre il corpo fruttifero (carpoforo) che fuoriesce all'esterno al fine di favorire la dispersione delle spore. Il fungo che noi vediamo è il carpoforo.

Classificazione

Ascospora (a sinistra)  e basidiospora (a destra)Il regno dei funghi è suddiviso in tre divisioni:

  • Zygomycota (Ficomiceti)

  • Ascomycota (Ascomiceti)

  • Basidiomycota (Basidiomiceti)

I ficomiceti sono i funghi più semplici e generalmente di dimensioni ridotte. Presentano ife non settate: (peronospora della vite, muffa del pane).

Gli ascomiceti hanno ife settate e molto ramificate. (ticchiolatura del melo e del pero, oidio o mal bianco, marciume dei frutti o monilia, muffa grigia della vite, lieviti o saccaromiceti, penicillium e tartufo).

I basidiomiceti sono i funghi maggiormente evoluti. Presentano ife settate e un corpo fruttifero anche di notevoli dimensioni. (ruggini, carbone del mais, funghi a cappello).

Peronospora della vite ((Plasmopora viticola)
Peronospora della vite (Plasmopora viticola)

Muffa del pane
Muffa del pane

Ticchiolatura del melo (Venturia inaequalis)
Ticchiolatura del melo (Venturia inaequalis)

Oidio del pesco (Sphaerotheca pannosa)
Oidio del pesco (Sphaerotheca pannosa)

Monilia (Monilinia fructigena)
Monilia (Monilinia fructigena)

Muffa grigia della vite (Botrytis cinerea)
Muffa grigia della vite (Botrytis cinerea)

Immagine ingrandita di lieviti
Immagine ingrandita di lieviti

Ruggine gialla del grano (Puccinia striiformis)
Ruggine gialla del grano (Puccinia striiformis)

Carbone del mais (Ustilago maydis)
Carbone del mais (Ustilago maydis)

Formato stampabile

Scarica

Index



© 2005
 Roberto Golè

Valid HTML 4.01!